Clicca qui per tornare alla Home Page

Accedi ai servizi on line

 
 
Hai appena ricevuto i codici? Attivali ora!

Comunicato stampa

Start up, Banca Sella aderisce al plafond "Smart & Start" di Invitalia per il sostegno alle imprese innovative

Grazie alla convenzione tra il Ministero dello Sviluppo Economco, Abi e Invitalia le start up potranno accedere a un plafond di 200 milioni di euro per investimenti in nuove tecnologie.

Banca Sella ha aderito alla convenzione tra l'Associazione Bancaria Italiana, il Ministero dello Sviluppo Economico e Invitalia, l'agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, per l'accesso da parte delle start up al plafond "Smart & Start" da 200 milioni di euro messo a disposizione da Invitalia per il finanziamento di progetti imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico. Aderendo alla convenzione, Banca Sella metterà a disposizione delle start up che vorranno ricorrere al plafond un conto corrente vincolato, ad esclusivo utilizzo di erogazioni ministeriali, necessario per ricevere l'accredito dei fondi richiesti a Invitalia.

Al plafond potranno accedere le start up innovative di piccole dimensioni, costituite da non più di 48 mesi e già iscritte al Registro delle Imprese o gruppi di persone che intendono costituire una start up innovativa in Italia anche se residenti all'estero. Le start up possono richiedere l'erogazione di un mutuo a tasso zero, che avrà un importo minimo pari a 100 mila euro e uno massimo di 1,5 milioni di euro, per la copertura dei costi di investimento e di gestione legati allo sviluppo di un progetto imprenditoriale che sia a forte contenuto tecnologico e innovativo, che promuova la realizzazione di prodotti o servizi nel campo dell'economia digitale o, ancora, rivolto alla valorizzazione dei risultati di ricerche pubbliche e private.

I finanziamenti copriranno fino al 70% delle spese da sostenere, percentuale che sale fino all'80% dei costi nel caso di start up costituite interamente da giovani di età inferiore ai 36 anni e/o donne o se tra i soci è presente un esperto con titolo di dottore di ricerca che lavora all'estero da almeno tre anni. Il mutuo avrà una durata massima di otto anni e il rimborso inizierà dodici mesi dopo l'ultima quota di finanziamento ricevuta. Le start up con sede nel Mezzogiorno e nella zona dell'Abruzzo colpita dal terremoto del 2009 restituiranno solo l'80% del finanziamento ricevuto in quanto beneficiano di una componente a fondo perduto. Per accedere al finanziamento è necessario fare domanda online sul sito www.smartstart.invitalia.it, allegando il business plan del progetto che si vuole realizzare.

L'adesione alla convenzione per i finanziamenti alle start up va a rafforzare le iniziative che Banca Sella ha già messo in atto in favore di queste imprese come l'accordo con la Banca Europea degli Investimenti per favorire il finanziamento delle start up innovative e delle imprese che favoriscono l'occupazione giovanile, e il finanziamento per l'economia digitale dedicato ai principali investimenti in hi-tech, innovazione e internet.

Biella, 24 Febbraio 2016

RELAZIONI CON I MEDIA - GRUPPO BANCA SELLA – TEL 015/3501030

Questa pagina contiene un testo rivolto esclusivamente ai giornalisti. Ricordiamo che per avere più complete informazioni contrattuali è necessario fare riferimento ai fogli informativi pubblicati sulla sezione Trasparenza del presente sito internet o reperibili presso le succursali della Banca.