Clicca qui per tornare alla Home Page

Accedi ai servizi on line

 
 
Hai appena ricevuto i codici? Attivali ora!

Bonifico SEPA

Cos’è il Bonifico Sepa?

Il BONIFICO SEPA è uno strumento di pagamento per l’esecuzione di bonifici in euro fra clienti i cui conti sono situati all’interno della SEPA e a partire dal 1° Febbraio 2014 è l’unico strumento di pagamento di iniziativa del pagatore, in Euro, valido per tutti i Paesi che aderiscono all’Area unica dei pagamenti in euro.

Quali sono le principali caratteristiche che contraddistinguono il Bonifico Sepa?

  • è stato dismesso il circuito interbancario BON per l’invio dei Bonifici Italia in favore del nuovo circuito domestico europeo, che comprende i pagamenti destinati a controparti nei Paesi dell’area SEPA, Italia compresa. I bonifici in divisa diversa dall’euro non rientrano nell’applicazione del regolamento europeo.
  • è venuto a cessare il limite di importo di 500.000€ previsto dal circuito nazionale BON per l’invio di bonifici; il Bonifico domestico europeo (denominato dal sistema bancario SCT – Sepa Credit Transfer e sui nostri contratti “Bonifico Italia e bonifico estero in euro verso paesi Ue/EEA – Sepa” ) non prevede limiti di importo.
  • l'IBAN è l’unico identificativo da utilizzare nell'esecuzione dei bonifici in euro verso Paesi dell’area SEPA.
  • a partire dal 01/02/2016 è fatto obbligo per i Clienti di utilizzare i nuovi i tracciati europei (XML ISO 20022) per le operazioni di bonifico disposte tramite Remote Banking.
  • il BONIFICO SEPA prevede un nuovo campo di 35 caratteri al massimo, denominato “End to End Id”., nel quale è possibile indicare, da parte dello stesso ordinante del bonifico, una sorta di “identificazione univoca del pagamento”; questo riferimento agevola una rendicontazione automatica dei pagamenti sia per l’ordinante che per il beneficiario.
  • il codice identificativo del bonifico assegnato dalla banca dell’ordinante (oggi denominato CRO, Codice di Riferimento Operazione), che consente al destinatario di verificare la corretta ricezione del pagamento presso la sua banca, permane nel nuovo BONIFICO SEPA nel campo denominato “Transaction Id”. di 35 caratteri al massimo.
  • l'importo del BONIFICO SEPA viene accreditato sul conto della Banca del beneficiario entro 1 giorno lavorativo bancario dal momento della ricezione dell'ordine di bonifico (entro l’orario previsto dalla banca). La nostra Banca inoltre continua ad offrire il servizio di “bonifico urgente” in Euro (bonifico con valuta di accredito alla Banca del beneficiario il giorno stesso di quella applicata all’ordinante) senza limitazioni di importo e unicamente per pagamenti in Italia. Si precisa che questo servizio prevede una commissione aggiuntiva riportata sul contratto di conto corrente e sui nostri fogli informativi.
  • è necessario inserire nell’ordine di bonifico la data di esecuzione (cioè la valuta di addebito per l’ordinante) e non più la data valuta per il beneficiario. Per questo motivo, non essendo cambiate a livello normativo le tempistiche di esecuzione del bonifico, l’ordinante deve tenere conto che la valuta per il beneficiario è sempre il giorno lavorativo successivo alla data di esecuzione del pagamento. La nostra Banca continua ad effettuare i bonifici fra i propri Clienti applicando al beneficiario la stessa data valuta applicata all’ordinante.
  • In merito ai bonifici per gli stipendi, per fornire la stessa data di valuta per tutti i dipendenti, devono essere presentati due distinte di pagamento separate: una per i dipendenti che hanno il conto corrente presso la nostra Banca e una per quelli che hanno il conto presso altre banche (quest’ultimo flusso dovrà avere come data esecuzione il giorno lavorativo precedente rispetto dalla data valuta che si vuole riconoscere al dipendente);
  • I giorni lavorativi per i bonifici SEPA sono quelli definiti dal calendario target, cioè il calendario europeo che stabilisce le giornate “aperte” per il regolamento dei pagamenti. È quindi possibile che alcuni giorni non festivi nel nostro Paese siano considerati “non lavorativi” per il calendario target (come il venerdì Santo di Pasqua). I pagamenti effettuati in queste date vengono regolati automaticamente il giorno lavorativo successivo. L’elenco completo dei giorni festivi è disponibile sul sito www.ecb.europa.eu (selezionare “Contacts” in basso a destra e scegliere “Working hours)”;
  • possono verificarsi delle disomogeneità di orario nell’accredito dei BONIFICI SEPA, dovute ai diversi meccanismi interbancari di scambio-regolamento. Per evitare questo fenomeno, Banca Sella ha aderito al ciclo facoltativo notturno di scambio e regolamento dei bonifici, sviluppato da un gruppo di banche italiane ed europee, ed è pertanto in grado di applicare gli stessi livelli di servizio per tutti i BONIFICI SEPA pervenuti da banche controparti aderenti allo stesso ciclo.
  • l’ordinante può utilizzare il servizio di “Richiamo di un Bonifico” (ad esempio in conseguenza di un doppio pagamento) richiedendo alla propria banca il servizio di ‘Recall’, basato su modalità e tempistiche interbancarie standard nell’area SEPA.

Il Regolamento Europeo SEPA è obbligatorio per i 28 stati UE (comprendenti 17 Paesi che utilizzano l’euro e 11 paesi che utilizzano una valuta diversa dall’euro) e per i 3 rimanenti Paesi dell’EEA (Islanda, Liechtenstein e Norvegia). Il principato di Monaco, la Svizzera e la Repubblica di San Marino sono parte dell’area SEPA, ma è lasciata facoltà alle singole banche di aderire agli standard del Regolamento Europeo; per questo motivo potrebbe verificarsi una disomogeneità di comportamento e raggiungibilità di queste banche. Si precisa inoltre che gli 11 Paesi che non hanno ancora adottato l’euro hanno l’obbligo della raggiungibilità solo a partire dal 31/10/2016, oppure entro un anno dall’adozione dell’Euro; per questi motivi anche per pagamenti disposti in favore di questi Paesi potrebbero verificarsi delle disomogeneità di trattamento.